Migliori fisarmoniche 2022: classifica e guida all’acquisto

Ascoltare o suonare della musica dagli strumenti musicali è una pratica molto comune sin dall’antichità. La musica accompagna le giornate di molte persone appassionate, che sia per lavoro o per passione. Tra i tanti strumenti esistenti, uno dei più apprezzati negli ultimi tempi, è la fisarmonica.

In questa guida andremo alla scoperta delle migliori fisarmoniche, al fine di aiutarvi a scegliere il miglior prodotto rispetto alle vostre esigenze.

Come funziona la fisarmonica

Imparare a suonare uno strumento come la fisarmonica richiede pratica e passione, anche se il suo funzionamento è molto semplice ed intuitivo. L’aria assume sicuramente un ruolo fondamentale, perché tramite il movimento del mantice e in base ai tasti premuti, fa vibrare le ance all’interno dello strumento, permettendo l’uscita del suono (sia in apertura che in chiusura).

Quale fisarmonica scegliere

Scegliere la giusta fisarmonica, soprattutto per un musicista alle prime esperienze, non è mai semplice. In commercio, sono infatti presenti tantissimi modelli, che si differenziano in base a funzionalità, prezzi e qualità dei materiali di cui si compongono. Di seguito andremo ad evidenziare quelle che sono le caratteristiche principali che deve possedere una fisarmonica, al fine di aiutarvi nella scelta d’acquisto ideale.

Tipologia

Sul mercato esistono vari tipi di fisarmoniche, da poter scegliere in base alle varie esigenze di utilizzo. Vi sono ad esempio le fisarmoniche bisonoriche, che producono differenti note in base alla direzione del movimento del mantice. Ancora, è possibile individuare quelle monosonoriche, che producono lo stesso suono anche in apertura, indipendentemente dalla direzione del mantice. Alcune fisarmoniche sono poi dotate di una tastiera cromatica, mentre altre di una tastiera musicale.

Peso e dimensioni

Le fisarmoniche variano anche in base alle dimensioni ed al peso. Lo stesso dipende in genere dal numero di tasti e bottoni che lo strumento dispone. Esistono fisarmoniche con pochi tasti, ideali per bambini o per chi è alle prime armi, fino ad arrivare a fisarmoniche con 120 bassi, o addirittura modelli con 160 bassi.

Rapporto qualità prezzo

Scegliere una fisarmonica realizzata con materiali di altissima qualità è indispensabile per produrre suoni precisi ed armoniosi. Tutte le fisarmoniche che presentiamo in questa guida sono prodotte con materiali pregiati e mostrano un rapporto qualità – prezzo davvero interessante.

Classifica migliori fisarmoniche

Arrivati a questo punto, è possibile presentare le migliori fisarmoniche disponibili in commercio, da poter acquistare sulla base delle proprie necessità. I prodotti che esporremo sono stati accuratamente analizzati dai nostri esperti in materia e mostrano tantissime recensioni positive su vari e-commerce, uno fra tutti Amazon.

Mugig Fisarmonica piccola a Bottoni

Mugig Fisarmonica piccola a Bottoni 10 Tasti Diatonici per Bambini o Principianti, Facilissimo...
  • FISARMONICA FACILISSIMO IMPARARE SUONARE: Questa fisarmonica del tasto è abbastanza facile da usare, solo dieci tasti, 7 tasti come la scala.

Il primo articolo che presentiamo è la fisarmonica a bottoni Mugig. Con soli 10 tasti, è molto semplice da utilizzare, quindi adatta anche per i bambini. Realizzata con materiali di altissima qualità, gode di un design compatto, che permette di maneggiarla con praticità. Inoltre, la presenza di fibbie a cinghie migliora la presa del prodotto sotto ogni punto di vista.

Bontempi Fisarmonica con Tracolla

Offerta
Bontempi- Fisarmonica con Tracolla, Multicolore, 33 1730
  • Fisarmonica in legno 17 tasti (DO - MI) con diesis e bassi

Un altro articolo molto apprezzato in commercio è la fisarmonica con tracolla Bontempi. Costruita con materiali eccellenti, è in grado di produrre un suono unico nel suo genere. La presenza di ben 17 tasti permette di produrre diversi toni. Pratica e compatta, non occupa molto spazio ed anche la sua manutenzione non richiede particolari attenzioni.

Kiddire Fisarmonica a Bottoni

La fisarmonica Kiddire è l’articolo ideale per chi deve iniziare a suonare. Adatto per bambini e principianti, offre ben 10 tasti per iniziare a prendere dimestichezza con lo strumento musicale. Produce suoni molto puliti e chiari, e saprà soddisfare al meglio le vostre aspettative. Non ha grandi dimensioni e può essere conservata dopo il suo utilizzo senza occupare molto spazio.

Small foot company Fisarmonica Rossa

Chiudiamo la nostra guida delle migliori fisarmoniche con questo strumento prodotto da Small Foot Company. Molto semplice da maneggiare e rappresenta una scelta ideale per chi volesse iniziare ad utilizzare una fisarmonica. Le dimensioni compatte permettono di impugnarla senza difficoltà, mentre la qualità dei materiali di cui si compone assicura un suono molto performante.

Come suonare la fisarmonica

Prima di imparare a suonare la fisarmonica è opportuno imparare quelle che sono le parti che la compongono. In particolare, è possibile citare tre parti fondamentali, che riguardano il lato cantabile, ossia la parte con la tastiera, il mantice, che rappresenta il corpo centrale e i bottoni all’altra estremità, che permettono invece all’aria di uscire.

Una volta impugnato lo strumento ed adagiato al petto, sarà possibile iniziare a prendere dimestichezza sia con i tasti della tastiera che con i bottoni sull’altra estremità. Espandendo e contraendo il mantice si inizieranno a produrre suoni. Attraverso una buona pratica e allenamento, oltre che allo studio delle note musicali, sarà possibile suonare tantissime melodie. La parte più complessa è imparare a digitare i tasti e i bottoni in contemporanea con l’apertura e la chiusura del mantice. E’ indispensabile acquisire una coordinazione nei movimenti, che solo una continua esercitazione può assicurare. Una volta presa dimestichezza con lo strumento, si potranno suonare brani sempre più complessi.

Come pulire la fisarmonica

La fisarmonica ha bisogno di alcune revisioni per poterla utilizzare sempre in modo efficiente. I punti più importanti da pulire riguardano le valvole e le aste all’interno dello strumento, oltre che la polvere che si posa tra le pieghe del mantice. La parte esterna della fisarmonica è consigliabile trattarla con cera, o in alternativa siliconi. Per un suono efficiente, è poi opportuno controllare l’accordatura, così da avere un suono sempre impeccabile.

Lascia una risposta